In the Line of Fire

Screenshot (329)

Nel centro del mirino.

Nel ’90 era tutto un mirino e un bersaglio, con la roba al centro: Bersaglio mortale, Bersaglio speciale, Bersaglio di mezzanotte, Bersaglio mobile, Due nel mirino, Un presidente nel mirino. Le traduzioni erano così.

E’ un film d’azione? Sì. C’è uno che spara alla gente? Sì.
Titolo: Uno che spara ai bersagli mobili nel centro del mirino.

E nulla, sei lì che ti guardi questa gente nel centro dei mirini e percepisci che qualcosa non va.

Il film è di Petersen e c’è Eastwood e la Russo. Vai, promette bene. Praticamente Eastwood è una guardia del corpo dei presidenti americani che adesso fa il poliziotto infiltrato e spara ai colleghi, dice le spacconate, fa lo stronzo ma non è davvero stronzo. Insomma, la solita roba.

Dopo un po’ arriva il tornado degli stereotipi che inizia a ruotare come un matto: e c’è il capo della polizia buono ma con i doveri sulla schiena, e lui è una leggenda decaduta, e c’è il suo capo delle operazioni che lo detesta, e lo sollevano dal caso ma lo risolve uguale, e il capo dello staff del presidente che dice “non ho tempo da perdere con queste buffonate!” e poi aveva torto, e il partner vuole lasciare il lavoro pericoloso per la moglie ma non lo fa e dopo muore. Gesù mio.

Allora metti pausa e vai su IMDB: 7.2 / 10 Metacritic: 72 / 100 Rotten Tomatos: 95 / 100

Non avevo letto male! Va bene. Non capisco un cazzo di cinema, ma si sapeva.

Appare anche John Malkovich che fa il cattivo pazzo e lo tormenta con le telefonate: un pizzone che mette il dito nella piaga sul fatto che Eastwood da giovane ha fallito nel proteggere il presidente Kennedy.

“Perché non hai reagito!? Perché!”
“Io… io… non ho reagito…”

Vabbè ma Clint, mica voli. Cioè, nel film si vede Clint fotomontato nella folla che assisteva alla parata a letteralmente 300 metri dall’auto presidenziale. Doveva sentire lo sparo, correre alla macchina prima del proiettile e salvare il presidente. Un po’ improbabile.

Ti stai rompendo le palle: dài, non ha senso! Dài, alla fine la leggenda decaduta si redimerà! Dài, Malkovich si fa sgamare!

Dal nulla c’è un pezzo bellissimo: il partner di Clint è tranquillissimo alla centrale, scazza fa il furbo. Taglio e sono in auto: “Moriremo tutti, la mia vita è finita. Il lavoro di infiltrati di inizio film mi ha sconvolto. Non dormo. Penso alla mi moglie! BBWAAAAAH!! Lascio il lavoro!! BWAAH! Voglio la mamma!”

Clint: “No, dài, non abbandonarmi!”
Partner: “Ok”

Scena dopo: a scazzare tutti tranquilli come se nulla fosse successo. Boia che character development!

Ad un certo punto Clint, al tempo sessantaquattrenne, ci prova con Rene Russo, al tempo trentottenne.

Nope.

Viene rifiutato. Per fortuna, madre di Dio. Mi sento male. Stavo temendo un ciuccione assurdo. Rincorsa dentro l’ascensore e megalimone. Ecco…

Nope.Nope.Nope.Nope.Nope.Nope.Nope.Nope.

Corsa in stanza di albergo, vestiti per aria e sbottonamenti.

Nope.Nope.Nope.Nope.Nope.Nope.Nope.Nope.

Il telefono rompe la magia, Rene è richiesta in servizio. GRAZIE. Grazie Antonio Meucci, grazie. Ti amo.

Proseguo, un po’ impaurito devo dire la verità.

“Lascio il lavoro per te!”
“Va bene!”

Dài, la conosci da un giorno e potrebbe esse la tu figliola! Che schifo! Come sono moralista, sembro la mì nonna,  ma, scusate, i vecchi che limonano duro le fie giovani no. Mi immagino l’alito di vecchio che sa di cacciucco e vongole. Poi quei baci finti a labbra chiuse, che schifo, ‘sta roba è tirata a caso dentro la storia, ma a caso totale! BASTA.

Fine del film.

Sollievo…

I due vanno a vivere assieme.

NOOOOOOOO! Perché! E non si vede mai nulla! Ti vergogni, film! Ti stra vergogni! Lo sapevo! Sgamato! Ti vergogni anche te! Lo sai che fa schifo il vecchio che limona una giovane, nessuno lo vuole vedere. Anche su Porn Hub è la categoria meno amata. Cioè… ehm mi ha detto un amico.

E anche su YouJiz. Questo amico è tanto solo, vogliate scusarlo. Quella dei vecchi con le giovani, non il contrario. Sempre l’amico. Sempre lui.

Non lo vuoi vedere nemmeno te! E allora che cazzo ce lo metti a fare?! E poi non ha nessun effetto sulla trama di Malkovich e dei presidenti nei mirini! Io pensavo che rapissero la Russo, o che venisse uccisa per errore. E invece no! Mi ero immaginato Clint con il mantello pronto per salvarla.

Quando te eri Dirty Harry lei aveva DICIASSETTE FOTTUTI ANNI.

Io adesso voglio le scene di sesso esplicito, tipo in Antichrist (2009), tra Rene Russo e Clint Easwood. Ora! Almeno sii coerente e non vergognarti.

Comunque no! No, no, no, no, no, no. Che brutta idea.

Nope.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...