16 risposte a "The Terminator: meraviglioso"

    1. Eh sì, come sempre quando ci sono dei viaggi nel tempo bisogna accettare un certo livello di paradosso, anche se in questo caso secondo me (o per meglio dire: per me – la cosa è molto soggettiva!) le cose funzionano alla grande!

      Piace a 1 persona

  1. Davvero ci sono dubbi su chi abbia diretto il mitico “Piranha II”? E’ così cameroniano che non me lo saprei immaginare in altre mani! Nella sua autobiografia Lance Henriksen racconta tranquillamente del suo amico “Jim” che dirige e che nella camera d’albergo dipinge personalmente i piranha, tanto per capire quanti soldi aveva la produzione 😀
    Cameron era un genio negli anni Ottanta perché veniva dalla scuderia di Roger Corman e sapeva come ottenere il massimo dal minimo, come ottimizzare ogni più minuscola risorsa per ottenere il massimo effetto, e malgrado abbia la fama di regista scorbutico in realtà la sua grandezza era circondarsi di geni e rompere loro le balle finché non tiravano fuori il massimo. Sapeva fermare Schwarzy che voleva dire “I WILL be back” («Io non ti dico come recitare, tu non mi dire come scrivere», è la frase che leggenda vuole Cameron abbia detto a Schwarzy per convincerlo a dire “I’ll be back”); sapeva chiamare l’amico Henriksen perché sapeva che con due spicci avrebbe regalato oro a qualsiasi suo film, come ha fatto; sapeva che Stan Winston sarebbe diventato il più grande artista degli effetti speciali meccanici della storia, e gli ha sfondato gli zebedei fino a fargli tirar fuori il massimo; ha rotto le balle a tutti, facendosi odiare sul set, ma ottenendo il massimo risultato dalle minime risorse. Fino a che gli anni Novanta non l’hanno inondato di soldi e ha cambiato totalmente stile: tirare fuori il minimo con la massima spesa. Il successo lo ha premiato, quindi è giusto così: bisogna solo spendere soldi, il resto non conta…
    Durante le riprese dell’odioso “Yado” (Red Sonja), interpretato semplicemente perché truffato da De Laurentiis, Schwarzy ha fatto amicizia col ragazzino del film (in seguito grande artista marziale) e in una pausa l’ha portato ad un videoregistratore e gli ha fatto vedere una copia di lavorazione del suo film che stava per uscire: così il giovane Ernie Reyes jr. ha potuto vedere “Terminator” prima di tutti ^_^

    Piace a 1 persona

    1. Grazie del commento, è super interessante!!!

      Su Piranha II diciamo che ci sono dei conflitti tra il greco, Assonitis, e Cameron sulla paternità dell’opera, anche se certamente la mano del canadese si nota eccome!

      E non potrei essere più d’accordo con te su Lance Henriksen: un grandissimo attore! Mi piace anche che Cameron richiamasse (e richiami tuttora) gli attori che gli piacevano come Bill Paxton, Michael Biehn e Sigourney Weaver, alla fine lo vedo quasi come una famiglia e mi sembra che abbia sempre funzionato alla grande (questo vale anche per film collegati come Near Dark, che ha molti dei soliti noti di Cameron nel cast)!

      Piace a 1 persona

  2. Pensa che ho voglia di rivederlo io dopo averti letto, anche se sono un caso patologico, questo è uno di quei film che appena arrivo ai titoli di coda, vorrei subito rivedere da capo. Ottimo post, l’entusiasmo è ai livelli richiesti da questo capolavoro, che di fatto è abbraccia quattro generi insieme (azione, fantascienza, film romantico e slasher) facendoli tutti e quatto alla grande, pensare che ancora qualche povero di spirito lo considera solo una roba dove i personaggi si sparano, quando invece è una pietra miliare della storia del cinema. Cheers!

    Piace a 2 people

    1. Verissimo, il film funziona anche nella sua parte romantica: ho menzionato l’amore di Reese, ma non ho scritto che le scene intime tra Kyle e Sarah sono assolutamente perfette! Cameron sa girare qualunque genere cinematografico…

      E sono contento che traspaia l’entusiasmo, adoro questo film alla follia! :–)

      Grazie del commento!

      Mi piace

  3. Pingback: Terminator Genisys
  4. Pingback: Aliens: perfetto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...