Star Trek: TOS – S02E01, Il duello

amoktimehd495E si parte con la seconda stagione! Dopo una splendida prima stagione piena zeppa di storie fantastiche, Roddenberry con questo primo episodio scritto da Theodore Sturgeon (autore anche del precedente Licenza di sbarco) sembra voler dire: non ho intenzione di decelerare, Star Trek continuerà ad offrire fantascienza di prima qualità senza tentare di guadagnare un pubblico di famiglie con storie più abbordabili. E quindi ecco che andiamo su Vulcano a conoscere le belle tradizioni locali come il kal-if-fee, il pon-farr e il plak-tow e dove vengono introdotti anche dei pregevoli artefatti del posto come la lirpa e l’ahn’woon!

Andando con ordine, sono due le novità evidenti sin dall’inizio di questo episodio intitolato Amok Time, in italiano Il duello: finalmente si riconosce il ruolo di personaggio principale a DeForest Kelley e al suo dottor McCoy (nella prima stagione soltanto a Shatner e a Nimoy era stato concesso di avere i propri nomi nella sigla iniziale), ed arriva il mitico Pavel Checov (Walter Koenig), al timone insieme al fido Hikaru Sulu (George Takei). Quindi da una parte si consolida il cast che così bene ha funzionato il primo anno, e dall’altra si incrementa la diversità dell’equipaggio introducendo un russo, cosa non banale visto che nel 1968 imperversava la Guerra Fredda (e a pensarci bene non sarebbe banale nemmeno oggi, date le relazioni tutt’altro che idilliache tra Stati Uniti e Russia). Volendo, c’è una terza novità: lo scrittore dell’episodio adesso appare nei titoli di testa e non in quelli di coda.

Ed entrando più nel dettaglio de Il duello, qui andiamo sul familiare terreno dell’esplorazione delle conseguenze nefaste legate alla negazione delle emozioni da parte dei vulcaniani. Scopriamo infatti che ogni x anni i vulcaniani come i salmoni devono tornare a casa e sottoporsi ad un rito che li porti o ad accoppiarsi o a morire. Kirk arriva a disobbedire agli ordini dell’ammiraglio Komack (Byron Morrow) pur di salvare l’amico Spock, anche se poi si troverà a doverlo sconfiggere in un combattimento mortale per colpa della bellissima quanto freddissima T’pring (Arlene Martel) che a Spock preferisce il bietolone Stonn (Lawrence Montagne).

Il duello è un perfetto inizio di stagione dove si consolidano i rapporti tra Kirk, Spock e McCoy e dove si continua ad arricchire la mitologia di Star Trek, stavolta con un focus sui vulcaniani, le loro tradizioni e la loro struttura di potere. Tra l’altro tutto è ben lungi dall’essere banale, perché anche se al principio sembra essere una società maschilista in cui le donne sono meri premi da ottenere in duello, in realtà il personaggio più poderoso che conosciamo è T’pau (Celia Lovsky), una donna che in passato aveva addirittura rifiutato un posto nel Consiglio della Federazione.

Sono certo che Leonard Nimoy si sia divertito non poco a girare Il duello dato che ha potuto mostrare un po’ di emozioni come la rabbia e la felicità (il suo sorriso abbracciando Kirk nel finale è impagabile!), cosa normalmente impossibile per lui data la natura vulcaniana del suo personaggio. E qui ha un ruolo importante anche Majel Barrett, la futura moglie di Roddenberry (si sposarono nel 1969) nel suo ruolo ricorrente dell’infermiera Christine Chapel che sappiamo da tempo (si veda The Naked Time, Al di là del tempo) essere innamorata di Spock. Gentilmente, lui le permetterà di preparargli la cena dopo averla mandata al diavolo poco prima.

Insomma, si riparte con un episodio col piede sull’acceleratore della nerdezza che fa ben sperare per il resto della stagione. Sì, forse la prima parte in cui Spock non vuole rivelare cosa gli sta succedendo è un po’ lenta, ma per me funziona ottimamente per caratterizzare il difficilissimo rapporto dei vulcaniani con istinti ed emozioni. E la seconda parte è Star Trek classico con un combattimento da manuale tra controfigure (ah, la magia del Bluray!). Ciao!


Episodio precedente: Pianeta Deneva

Episodio successivo: Dominati da Apollo

Annunci

9 risposte a "Star Trek: TOS – S02E01, Il duello"

  1. Ed è anche per quello che mi limito ai dvd, per il momento: vedrei troppe controfigure in azione 😉
    Ottimo inizio di stagione impreziosito dal ritorno di Sturgeon che, oltre a introdurre nuovi storici membri dell’equipaggio come Checov e Sulu, ci fa conoscere per la prima volta da vicino lo stile di vita vulcaniano con tradizioni e rischi annessi e connessi (poi, come hai notato, da precursore quale era Roddenberry è riuscito anche a evitare maschilismi fin troppo facili per l”epoca con un personaggio davvero potente come la grande T’pau)…
    “Capitano Kirk… JIM!!”
    “Spock, sbaglio o lei stava provando un’emozione tale da far crollare il soffitto?” 😀

    Piace a 1 persona

    1. Assolutamente un ottimo inizio di stagione!!! Spock con le emozioni poi è irresistibile…
      E per il Bluray, è il vantaggio di aver deciso tardi di guardare la serie classica : con 30 euro mi sono portato a casa le tre stagioni in Bluray! :–)

      Mi piace

  2. Un episodio che è un vero e proprio classico della fantascienza.
    L’episodio di futurama “Why Must I Be a Crustacean in Love?” è direttamente ispirato, dalla premessa al duello fino alle armi, e persino la musica del combattimento fra Kirk e Spock è riutilizzata come inno del pianeta di Zoidberg 😛

    Piace a 1 persona

    1. Ahahah! Non sapevo di questo episodio! X–D

      Nella recensione di The Menagerie avevo scritto di un altro episodio-parodia di Futurama, Where No Fan Has Gone Before: diciamo che era un po’ inevitabile per Futurama non prendere a piene mani da Star Trek!

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...