Star Trek: Enterprise – S01E19, Acquisizione

Poteva forse Star Trek: Enterprise essere immune alla malattia Ferengi? Dopo essermeli trovati pure dall’altra parte dell’universo in Voyager, dovevo aspettarmi di ritrovare pure qui questa piaga (nata in The Next Generation e che ha fatto la sua fortuna nell’altrimenti perfetta Deep Space Nine). Acquisition (Acquisizione), nel finale di questa prima stagione, segna quindi il primo contatto con gli umani di questa specie creata per ridicolizzare tutti gli aspetti noti della stupidità della società capitalistica in cui viviamo attualmente (e che, come dice Archer ad un certo punto, ha quasi portato l’umanità all’autodistruzione).

Trip trova un artefatto su una Luna e quando lo porta a bordo scopre di aver fatto cadere la nave in una trappola: nascosto nell’oggetto c’era un dispositivo capace di stordire l’intero equipaggio dell’Enterprise NX-01, così da lasciarlo in balia di una nave di pirati spaziali Ferengi (i loro vestiti non lasciano adito a spiegazioni alternative, mancano solo bende sugli occhi e gambe di legno).

Fortunatamente, Trip rimane cosciente (perché in cella di decontaminazione), e riesce così a contattare il capitano che viene usato per portare la refurtiva nella nave Ferengi. Poi grazie ad uno hypospray anche T’Pol si unisce alla resistenza, e il piano è semplice: seminare zizzania tra i quattro stupidi Ferengi.

Il resto è il solito: musichette ridicole a sottolineare i momenti particolarmente divertenti (secondo gli autori, non secondo me), la solita imbarazzante masturbazione di orecchie, e una risoluzione che poteva arrivare trenta minuti prima della fine, visto che tutto si risolve con una presa vulcaniana e tre colpi di phaser.

L’unico momento realmente divertente mi è sembrato quello in cui T’Pol rinfaccia ad Archer le critiche ai vulcaniani fatte mentre pensava che lei stesse dormendo (per salvarla dal diventare una schiava, va detto), con lui che le offre dei lingotti d’oro in maniera ironica per rifarsi.

E poi, certo, ritrovare i mitici Jeffrey Combs e Ethan Phillips (Neelix di Voyager!) è sempre un piacere, però qui i loro personaggi sono odiosissimi, come quasi tutti i Ferengi mai apparsi nel mondo di Star Trek. Gli altri due Ferengi sono Clint Howard (la cui storia con Star Trek cominciò nella serie classica in L’espediente della carbonite) e Matt Malloy, lo scrivo per completezza.

Ma poi il primo contatto tra umani e Ferengi non era avvenuto in The Last Outpost, quinto episodio della prima stagione di The Next Generation (dove si vedeva pure una frusta elettrica)? Non apprezzo particolarmente i prequel che se ne fregano totalmente della continuity. Un conto è adattarsi ai tempi e fare delle scelte sensate (come ha già fatto Enterprise in molte occasioni), ma questo episodio rende le parole di Picard prive di logica quando in quell’episodio parla della tanto agognata prima occasione di vedere i Ferengi in persona. Archer non ha mai scritto un rapporto su quanto accaduto in Acquisition? Oddio, forse ha fatto bene… Ciao!

PS: stando ai contenuti speciali dei Bluray in mio possesso, apparentemente Brannon Braga si è pentito dell’esistenza di questo episodio, in un’intervista dice che non ci sono scuse per aver fatto apparire i Ferengi in Enterprise, e che l’idea di farlo non gli era mai piaciuta. 


Episodio precedente: La caccia

Episodio successivo: Oasi


12 risposte a "Star Trek: Enterprise – S01E19, Acquisizione"

  1. ahaha povero Braga, costretto a fare un mea culpa 😀
    Tranquillo, Brannon, hai cose ben peggiori da farti perdonare 😛

    Stranamente (sono il primo a stupirmene) non ho sentimenti ostili ai Ferengi, forse perché trovo così odiosi i personaggi umani di questa serie che ho apprezzato questo episodio in cui poter tirare il fiato 😀
    L’unico mio dispiacere è che hanno ammollato ai quattro incursori dei fucili ridicoli: ma che roba è? Dei plasticoni che sembrano comprati all’edicola sotto casa! È vero che “Enterprise” purtroppo ha le peggiori armi di tutto l’universo Trek, si vede che nessuno ci si è impegnato, ma è ridicolo che dei Ferengi assaltino una nave con dei pezzi di plastica.

    Piace a 1 persona

    1. Poi è strano trovare un mea culpa nei contenuti speciali della serie stessa, dove di solito tutto viene incensato!

      Enterprise ha riciclato tanto dell’esistente per le sue prop (altra cosa che si scopre coi contenuti speciali), no mi stupirebbe scoprire che le armi Ferengi erano state altro in TNG o DS9 (spesso cose anche completamente differenti)!

      Piace a 1 persona

      1. Dell’esistente di cosa? Non di Star Trek, nessuna serie ha armi così brutte 😀
        Comunque dovrò cercare il contenuto dove parlano delle armi, voglio vedere se qualcuno si prende la responsabilità dello scempio armigero compiuto in questa serie: fra un po’ si mettevano a sparare con le scatolette di tonno 😀

        Piace a 1 persona

  2. L’ho già detto e, ancora una volta, sono costretto a ripeterlo: i Ferengi possono funzionare (e anche bene, con una sceneggiatura adatta) come comprimari, NON come protagonisti, e pure quest’episodio ne è una prova.
    Se poi ci fossimo trovati in presenza del primo incontro non ufficiale fra Ferengi e Flotta Stellare, qualcuno avrebbe dovuto perlomeno spiegare perché Archer abbia eventualmente deciso di tenerlo segreto (talmente segreto da non far trapelare nulla fino all’epoca di TNG)…

    Piace a 1 persona

    1. Sarebbe bastato un Archer un po’ meno onesto del solito che vuole mettere a tacere l’aver perduto la nave in modo così ingenuo per non farsi revocare la missione, o qualcosa del genere. Invece niente, è solo un episodio buttato lì, e buttato via.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...