T come… Tag

È passato parecchio tempo, ma ecco un nuovo tag! Per chi non sapesse cosa sia, è una specie di gioco tra blogger che andava di moda un tempo e ora è quasi vintage. È un modo per mettere in relazione blog e farsi conoscere un po’, né più né meno.

Grazie a Alessia de La corte per il tag!

Ecco le regole:

1- Abbinare la prima che vi viene in mente alla lettera dell’alfabeto, che sia il titolo di una canzone, un oggetto, una persona, il titolo di un film, qualsiasi cosa, basti che sia di getto, magari scrivendo anche due righe di spiegazione… ammesso che ci sia!

2- Fare un elenco (se lo gradite, potete aggiungere anche delle immagini o il link se si tratta di canzoni)

3- Taggare più blog possibili e che pensiate possano essere interessati. (non c’è un limite numerico)

4- Ovviamente taggare l’ideatore, usare l’immagine del tag e chi vi nomina affinché sia possibile leggere anche le vostre risposte.

T come… Tag, di Sam Simon

A come: Aliens. 

Uno dei film che ho visto di più nella mia vita, lo adoro, lo so a memoria, ne ho scritto qui, continuerò a riguardarlo per anni e anni! 

B come: Batman. 

Senza dubbio il mio supereroe preferito, di fatto l’unico di cui abbia letto molti fumetti e visto film (da Tim Burton a Joel Schumacher e Christopher Nolan) e cartoni animati (il Timmverse!). Ho pure scritto del libro con la verità ultima sulla storia di Batman qualche tempo fa! 

C come: Carpenter, John

È il mio regista preferito, adoro i suoi film, la sua musica, e il giorno in cui l’ho conosciuto non lo dimenticherò mai. 

D come: Dune. 

Dune vuol dire tante cose per me. Il mio primo contatto con l’universo di Frank Herbert avvenne con il gioco in real time strategy del 1992. Poi ecco il film di Lynch del 1987, e infine i libri di Herbert: attualmente mi manca solo il sesto, ma ci arriverò. E naturalmente non mi sono perso il capitolo uno di Villeneuve uscito nel 2021!

E come: España. 

Qui vivo da più di 8 anni, dopo aver lasciato l’Italia nel già lontano 2010. Mi ritengo fortunato, adoro la città dove vivo e le persone che la popolano. Non mi piace tutto della cultura spagnola, ma si vive bene da queste parti. 

F come: Fantasy. 

Questa è una delle mie grandi passioni, legata alle sedute di D&D di venti e passa anni fa, alle letture di Tolkien, Moore, Gaiman e Pratchett, all’ascolto di gruppi come King Crimson e Uriah Heep, e al cinema di Myiazaki, Bakshi… 

G come: Gaiman, Neil. 

Un autore secondo me geniale, che riesce sempre a sorprendermi e che non mi annoia mai. Ho letto tutti i suoi romanzi e le sue tre raccolte di racconti, The Sandman me lo sto studiando… Lo seguo pure su Twitter e Goodreads

H come: Halloween. 

Sto barando se torno a parlare di John Carpenter menzionando il suo capolavoro del 1978? Ok, ok, la smetto… 

I come: There is no ‘i’ in team but there is in win. 

Mi viene sempre in mente il martedì, giorno del basket da un po’ di anni a questa parte. Lo disse Michael Jordan, ed è la perfetta descrizione di questo sport, credo (solo che l’I che vince non sono io, che sono uno zero a basket!). 

J come: Jarmusch, Jim. 

Un regista totalmente indipendente che adoro, nonostante alcuni passi falsi che comunque gli si possono perdonare. Più in generale, col tempo sto apprezzando sempre di più gli artisti che hanno avuto una certa coerenza intellettuale, che siano registi che non si sono prestati a lavorare per progetti qualsiasi, o musicisti che abbiano sperimentato anche quando ripetersi all’infinito avrebbe permesso loro di vivere accatastando montagne di soldi. 

K come: Kubrick, Stanley. 

In un blog che ha cominciato parlando solo di cinema (anche se adesso si parla di serie, libri, podcast, musica…) non si può non menzionare un regista che ha firmato pochi film, ma che hanno lasciato tutti il segno

L come: Lovecraft. 

Dobbiamo tanto a questo autore statunitense, oltre alla sessantina di racconti che hanno creato la mitologia di Cthulhu e Grandi Antichi vari. Mi sono divertito a giocare al gioco di ruolo del Richiamo di Cthulhu, all’avventura point and click Prisoner of Ice, e poi il Maestro John Carpenter ha infilato Lovecraft dove ha potuto nella sua filmografia!

M come: Moore, Alan. 

Quello che ho scritto di Gaiman vale per Moore. Ho letto tanto di lui, e in libreria ho il suo Jerusalem e il terzo e quarto League of Extraordinary Gentlemen che mi aspettano, non vedo l’ora di trovare il tempondi godermeli! 

N come: Nosferatu. 

Scrivo Nosferatu e mi viene in mente lo horror in generale, genere che adoro sia in letteratura che nel cinema. Del film di Murnau ho scritto qualche tempo fa

O come: Obelix. 

Ho sempre letto fumetti, da Topolino a Dylan Dog, da Martin Mystère a Nathan Never, e poi PK, e BatmanAsterix e Obelix di Goscinny e Uderzo mi ha sempre catturato, e da qualche tempo sto mettendo su la collezione di tutti i numeri in francese, con l’intenzione di leggerli con attenzione appena migliorerà il mio francese e troverò il giusto tempo da dedicare a questo progetto. 

P come: Pratchett, Terry.

Discworld. Devo aggiungere altro? Ci manchi, Sir Terry

Q come: Q. 

Impossibile non pensare al personaggio così chiamato apparso per la prima volta in Star Trek: The Next Generation e interpretato da John DeLancie, poi apparso anche nella strepitosa serie Breaking Bad. 

R come: Ricerca. 

È ciò che faccio per guadagnarmi il pane, e alla fine per deformazione professionale finisco a scrivere anche nel mio tempo libero (non articoli scientifici, però), e praticamente applico il metodo scientifico anche quando penso a film, libri e musica, tentando sempre di informarmi il più possibile. 

S come: Star Trek.

Praticamente metà blog è dedicato s Star Trek, non credo di dover aggiungere molto.! Ho scritto di TOS, VOY, ENT, Lower Decks, tutti i film (e il mio amico Orodromeus si è occupato di TNG e DS9)… 

T come: Therapy? 

Una delle prime band di cui mi sono realmente innamorato, sin dalla visione di Die Laughing dal vivo a Milano registrata in una puntata di Colorage condotta da Lara Martelli, nei lontani anni Novanta su Videomusic (o era TMC2?). Li ho visti dal vivo un po’ di volte, come ho scritto qui, e dopo tanti anni continuo ad ascoltarli spessissimo. 

U come: Università. 

C’ho studiato per tanti anni, c’ho lavorato, e sono convinto che sia il modo migliore per trovare opportunità interessanti nel mondo del lavoro, oltre ad essere un bellissimo posto per fare conoscenze da portarsi dietro tutta la vita. 

V come: Vegano. 

Lo sono da otto o nove anni, dopo aver cominciato col vegetarianesimo nel 1999. È probabilmente la singola scelta che più ha cambiato la mia vita che io ricordi. 

W come: WWF. 

La prima associazione ambientalista che abbia mai supportato, anche se poi sono passato a Greenpeace e, più recentemente, Sea Shepeherd, anche se devo mettermi in pari con la cronaca, che il fondatore Paul Watson l’ha appena lasciata per cominciare un nuovo progetto. 

X come: X-Files. 

Dopo averla vista come ho potuto negli anni Novanta, finalmente sto guardando l’intera serie in ordine cronologico rigorosissimo. Ne sto scrivendo sul blog, ovviamente, e ogni giorno ne divento un fan più convinto. 

Y come: YouTube. 

Il social che mi piace di più, sicuramente. Ci ascolto la musica, ci guardo interviste ad artisti che mi interessano, mi ci diverto con Graham Norton (grazie Lucius!), John Oliver e Natalino Balasso, approfondisco le mie conoscenze cinematografiche con Federico Frusciante e RedLetterMedia. Prima della sua morte, ci seguivo pure John Bain (TotalBiscuit) che mi teneva aggiornato sul mondo dei videogame

Z come: Zeppelin. 

I Led Zeppelin, naturalmente, il primo gruppo rock che ho sentito ed amato alla follia, e dopo 25/30 anni sono ancora qui che li ascolto

Infine…

Io ci provo a taggare dei blogger, molto probabilmente verrò ignorato ma tentar non nuoce!

Mi rivolgo a voi, Lucius Etruscus (Il Zinefilo),  Cobra verde (Cobra verde recensioni), Conte Gracula (Cupa voliera), Alessandra (In the mood for cine), Cassidy (La bara volante), Austin Dove (Il blog di Tony), Sbruuls (Il cinefilo insonne), Marco1946 (Un paio di uova fritte), Giovanni (Serial escape), Naida (Letture che passione!), Raffa (Parliamo di cinema), Bluebabbler (Bluebabbler), Madame Verdurin (Cinemuffin), Luca (Re-movies), The Butcher (My mad dreams), Wwayne (Wwayne), Alessio (Una vita da cinefilo), Arcangelo (Syfy omniverse), Celia (Le cose minime), Gramonhill (Gramonhill), Chicco (Cose preziose), Daniele Artiroli (Chest of tales), DarkAlex1978 (Fantasia errante), Nick (Matavitatau), Il Moro (Storie da birreria), Fausto (Cinefatti), Pietro Saba (Pietro Saba world), Antonio Falcone (Suonala ancora Sam), TOM (The obsidian mirror), Iuri (Iuri vi annoia con…), Gianni (Cinema secondo begood), Christian (Tomobiki marchenland), Moz (Moz o’clock), Lisa (In central perk), Long John Silver (Il rifugio di Long John Silver), Felipe (Hoy me voy al cine), Aussie Mazz (Delirium corner), Claudio (La regina gioiosa), Fritz Gemini (Filosofeggiando in allegrezza)… e chissà quanti ne dimentico!

Se passi di qui e vuoi fare questo tag, ti aggiungo, ciao!

Pubblicità

54 risposte a "T come… Tag"

  1. L’idea dei Tag è sicuramente molto carina, un modo per condividere le proprie passioni e interagire con gli altri in maniera più diretta. Un tempo provai a fare ciò, ma mi ritrovo sempre con poco tempo e molta timidezza a riguardo. Comunque sia devo dire che abbiamo tantissime passioni in comune specialmente riguardo film e fumetti. Non sapevo che fossi vegano. Complimenti!

    Piace a 1 persona

    1. Grazie! I tag sono un gioco carino, poi ormai quasi non ne arrivano più quindi mi sono prestato volentieri alla cosa. Leggendoti, almeno su zio John andiamo sicuramente d’accordo, e su varie altre cose pure! :–)

      "Mi piace"

  2. Guarda ti ringrazio molto per il tag ma non credo che parteciperò, è un periodo complicato e sto pubblicando per lo più articoli che avevo già pronti da un po’. Se riesco a trovare il tempo e la voglia comunque troverai prossimamente l’articolo sul blog!

    Piace a 1 persona

  3. Una tag per molti ma non per tutti!
    Piuttosto robusta, non c’è che dire:D
    Ti ringrazio per avermi incluso nella tag 😉 purtroppo sono in fase di riflessione, ma sappi che, essendo io un chiacchierone, un alfabeto del genere dovrei dividerlo come minimo in due articoli, A-L e M-Z! XD
    A ogni modo, è stato bello leggerlo, hai detto molto di te che non sapevo (magari, di certe cose ne hai già parlato ma io mi sono perso l’articolo, tutto può essere). 🙂

    Piace a 1 persona

  4. Abbiamo un paio di cose in comune alle lettere O e V che non sospettavo. 😁 Citare Pk mi ha fatto venire voglia di rileggerlo… al momento ho convinto un amico a farlo.
    Per ora non scrivo sul blog, ma grazie per il tag!

    Piace a 1 persona

                  1. Forse ho capito qual è il problema, ma credo non abbia una soluzione semplice, perciò ho eliminato direttamente la pagina di contatto! 😅 Grazie a te però ho scoperto il bug!
                    Possiamo comunicare in altro modo, se vuoi, però se ricordo bene non sei su Fb o Ig, mentre io non sono su Twitter! 😂 Ho cercato un modulo contatti nel tuo blog, ma non c’è, giusto?

                    Piace a 1 persona

  5. Che bello, mi piacevano un sacco i tag e mi è dispiaciuto vederli sparire piano piano! Questo lo avevo già letto, e adesso che mi hai nominato non posso tirarmi indietro e non partecipare.
    Ci sono diverse sorprese in questo alfabeto, penso sia la prima volta che leggo del tuo lavoro; ammiro sempre molto la scelta del veganesimo, è una cosa che vorrei fare anche io, più per motivi di sostenibilità che per animalismo, ma sebbene abbia ridotto tantissimo la quantità di carne che mangio non riesco a fare il salto definitivo.
    Ho già diverse idee per alcune lettere, se non altro sarà un modo per uscire da questo silenzio forzato a cui Ottobre mi ha costretto.

    Piace a 1 persona

  6. Argh! Grazie per avermi taggato. Idea carina, ultimamente i blogger sembrano fare sempre meno gruppo. Spero che non ci siano limiti di tempo, perché impiegherò molto tempo per partecipare.

    1. Eh, non sapevo abitassi in Spagna, ma in effetti potevo intuirlo dalle numerose recensioni di film spagnoli.

    2. Cioè, in Breaking Bad appare Q?

    Piace a 1 persona

  7. Che mi hai ricordato, lassù alla voce “L come Lovecraft”… Quante volte ci ho giocato anch’io nei tempi andati, a “Prisoner of Ice” (con la sua scelta del doppio finale)!
    Ma è vero che hai praticamente metà del blog dedicato a “Star Trek”? Allora potrei cominciare a lasciarti qualche commento qua e là 😉😂😂🖖

    Piace a 1 persona

    1. Eh si, ti invito a guardare nel blog che magari ci scopri dei post su Star Trek! Non sapevo ti piacesse! :–P

      Lovecraft mi è sempre piaciuto, ora mi sto leggendo The Call of Cthulhu and Other Weird Stories, quindi alcuni racconti li sto rileggendo, altri li sto scoprendo per la prima volta.

      "Mi piace"

      1. Io, a suo tempo, lessi e rilessi tutti i volumi a cura della Mondadori contenenti l”opera omnia lovecraftiana (almeno per quanto se ne sapeva negli anni ’90, visto che in seguito vennero ritrovate e tradotte altre sue collaborazioni inedite), oltre ad antologie comprendenti i lavori dei colleghi Derleth, Wandrei, Bloch, Ashton Smith, Howard, Jacobi, Wollheim affiancati da “allievi” contemporanei come Brian Lumley, Karl Edward Wagner e Stephen King (molto bello, a proposito, il suo giovanile “Jerusalem’s Lot”)…
        P.S. Purtroppo commisi l’errore di prestare il volume che raccoglieva i racconti del primo Lovecraft (fino al 1922): avrei dovuto ricordare all’interessato ex-amico che prestito e regalo NON sono sinonimi 😠

        Piace a 1 persona

        1. Hai nominato tantissimi autori che ho nella lista da scoprire, anche grazie ai consigli di Neil Gaiman trovati nelle sue interviste e nei suoi racconti…

          Imperdonabile che non ti sia stato restituito il volumone di H.P. (Lovecraft, non Potter)!

          "Mi piace"

  8. Ciao Sam, sono un po’ indietro perchè sono stato in vacanza. Bellissimo tag, grazie per la condivisione. La tua lista è superlativa. Condivido la U alla stragrande. Spagna, Jarmusch, Carpenter… tante cose in comune. Alcune cose mi tocca citarle nel post che spero di fare nel weekend. Forse te l’avevo già chiesto, se ti va vorrei scrivere un post a sei mani/intervista sulla Spagna con te e un altro blogger. Buona giornata.

    Piace a 1 persona

      1. Si, ho fatto l’elenco, conto di scriverlo domani. Avevo dei post arretrati da scrivere e ho completato oggi. Con Alessandro e con te, dovremmo essere in tre. La mia idea è di fare due post, con domande a voi che la Spagna la vivete, io farei un po’ da intermediario, dato che ho moglie spagnola, e la Spagna non la vivo, ma la vedo arrivare in casa dai media, tutti i giorni. Grazie per la disponibilità intanto. Inizio a lavorare sulle domande.

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...