Star Trek: Enterprise – S02E05, Una notte in infermeria

E come si può non scrivere bene di un episodio che comincia con la decontaminazione di T’Pol e Hoshi (e Archer, ma mi interessa meno)? E che continua con T’Pol sul tapis roulant in cannottiera? E soprattutto con una seconda decontaminazione nel sogno di Archer, la vogliamo menzionare? Ok, scherzi a parte, il quinto episodio della seconda stagione è A Night in Sickbay,  per l’Italia Una notte in infermeria, ed è un bottle episode (Bakula nei contenuti speciali lo chiama ship show), fatto per risparmiare sul budget della stagione.

La trama è quindi poco più che una scusa per far interagire i personaggi in modo comico, almeno per la maggior parte del tempo. Porthos è malato e deve passare la notte in infermeria, e Archer gli fa compagnia mentre Phlox fa duecento cose una più rumorosa dell’altra. Il capitano deve anche prendere parte ad un rituale ridicolo sul pianeta dei Kreetassan per scusarsi del fatto che Porthos abbia fatto pipì su un albero sacro…

Ok, ammetto che sulla carta questo sia il classico episodio che dovrei odiare. Non va da nessuna parte, l’umorismo funziona solo a tratti e lo sviluppo dei personaggi viene dal nulla e, suppongo, non porterà a nulla. Tensione sessuale tra Archer e T’Pol? E quando mai si è vista? Qualcuno se ne è mai accorto? E l’ultimo dialogo tra i due è anche ben scritto e recitato (Jolene Blalock riesce a caricarlo di contenuti in maniera molto sottile), ma che conseguenze avrà? Credo nessuna, ma sono pronto a scusarmi nel caso mi sbagli.

Eppure… Eppure dalla sua A Night in Sickbay ha un John Billingsley meraviglioso che è veramente eccezionale nei panni del dottor Phlox, e alla fine il tema dell’attrazione e della frustrazione sessuale di colleghi che lavorano fianco a fianco da mesi non è affatto stupido. È anche un tema che Star Trek ha quasi sempre schivato, nonostante quasi tutti i suoi attori ed attrici siano molto affascinanti. Ma se i personaggi sono scritti come se fossero asessuati, che ci possono fare loro?

Quindi per me questo è un tentativo di introdurre qualcosa di nuovo nell’universo di Star Trek e non me la sento di essere totalmente critico, anche se come tentativo non lo considero del tutto riuscito. Anche lo stupido rituale di fronte agli stupidi alieni è preso come uno sketch comico, niente di più, quindi ci si può passare sopra.

Per concludere, immagino che l’episodio si potrebbe saltare tranquillamente nel caso di una visione selettiva della serie (un best of, diciamo), ma personalmente me lo sono goduto più di quanto mi aspettassi. Ciao! 


Episodio precedente: Sosta forzata

Episodio successivo: I predoni

Pubblicità

13 risposte a "Star Trek: Enterprise – S02E05, Una notte in infermeria"

  1. Uno dei pochi episodi che ricordo con piacere di questa serie, che per il resto al solo ripensarci mi fa venire l’orticaria…ci servirebbe un po’ di decontaminazione, possibilmente con Archer 😛

    Piace a 1 persona

  2. Ecco, mi chiedevo proprio se avresti colto il lato umoristico (non sempre calibrato, vero, ma comunque presente) dell’episodio e, leggendoti, direi senz’altro di sì 😉

    Piace a 1 persona

  3. Io questo episodio me lo ricordo più per il dialogo tra Phlox e Archer. Quando Archer lo accusa di essere insensibile e di non concentrarsi abbastanza solo perché era un cane il suo paziente. In realtà ho scoperto che il problema dell'”insensibilità” è abbastanza presente: o ti abitui o il peso della responsabilità è troppo e rinunci. È quello che succede quando vedi troppi film horror: finisci con il distaccarti, ma questo non significa che diventi un mostro, solo che impari a tenere il controllo in situazioni in cui si richiede mente fredda e lucidità. E niente, un papiro solo per dire che a me era piaciuto molto perché viene approfondito Phlox, forse il più realistico dei medici di Star Trek.

    Piace a 1 persona

    1. Grande Phlox! È il dottore più vicino a noi, usa metodi non troppo all’avanguardia, cosa che ce lo rende più familiare rispetto all’EMH di Voyager, alla perfetta Crusher di TNG (e pure rispetto alla durissima Pulaski), a Bashir geneticamente migliorato di DS9, o allo scontroso Bones di TOS! :–)

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...